NOVITA' NEL PROCESSO CIVILE E NELLE ATTIVITA' DEL CTU

Le recenti riforme del processo hanno apportate significative novità nel panorama delle attività del consulente.

Da segnalare quelle relative alle Comunicazioni (art.136 c.p.c.) che dal 31 Gennaio 2012 saranno operate dalla cancelteria, ove possibile, a mezzo PEC, così come quella prevista per l'esperto (art.68 c.p.c.) per l'invio della relazione dell'esperto nel processo di esecuzione (art.173 bis disp.att.c.p.c) e quelle relative alla procedura di opposizione alla liquidazione giudiziaria (art.170 d.P.R.115/2002) che non è più inquadrata nell'alveo di una procedura speciale della volontaria giurisdizione ma passa ad essere tipicizzata nlla procedura di processo sommario di cognizione. Da evidenziare come con questa ultima sia stato eleiminato il termine perentorio per proporre ricorso che, la disposizione previgente, fissava in 20 giorni dalla comunicazione del decreto di liquidazione a cura della cancelleria.

Resta pertanto il dubbio di quale termine debba essere considerato; in tal senso appare quanto mai opportuno un intervento chiarificatore del legislatore sul puneto dovendo allo stato considerarsi il termine generale di decadenza delle impugnazioni che il codice fissa all'art.327 in sei mesi.

News

Questo sito utilizza cookie. Continuando a consultare questo sito web acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.