LE TARIFFE E I COMPENSI DEL CTU: ARRIVA IL NUOVO MANUALE DI PAOLO FREDIANI PER MAGGIOLI EDITORE


E' appena uscita la nuova opera di Paolo Frediani.

L'autore ha firmato, su un tema a lui molto caro e di cui aveva già pubblicato manuali in precedenze iniziative editoriali, la prima importante collaborazione con Maggioli Editore, casa editrice di primissimo piano nel settore tecnico-fiscale del panorama nazionale.

La pubblicazione, con il consueto taglio chiaro e pratico di Paolo Frediani, affronta in modo completo ed organico il tema quanto mai delicato ed assai spesso terreno di scontro tra ausiliari e magistrati. 

Non si può infatti non rilevare come le tariffe e gli incarichi di CTU sia un rapporto da sempre controverso. Per essere un buon CTU, essere qualificato nel settore tecnico-giudiziario, bisogna essere anche gran conoscitore della materia dei compensi.

Questa è l’idea che ha originato l’opera di Paolo Frediani: quella di fornire uno strumento utile al fine di avere un quadro completo, ragionato e aggiornato sulla materia dei compensi attraverso le modalità applicative suggerite, non solo dalla pratica esperienza acquisita in tanti anni di incarichi giudiziari, ma anche dal particolare e appassionato studio della materia affatto scontata o prevedibile.

Il libro consente, mediante una analisi strutturata per natura di incarico e tipologia di accertamenti richiesti, precisando il profilo consolidato tra norma e giurisprudenza, l’individuazione del migliore “percorso” per ottenere un compenso economico adeguato al lavoro profuso.

Ciò anche proponendo alcuni essenziali suggerimenti e interpretazioni tratte dalla esperienza, dal quadro normativo e giurisprudenziale, che tuttavia – è bene precisarlo – debbono confrontarsi con  le valutazioni del giudice e che quindi – da sole – non garantiscono la certezza dell’accoglimento della proposta del consulente.

L'intento è quello di far cogliere ad ogni consulente la consapevolezza della necessità di indagare la conoscenza della materia dei compensi e l’importanza di presentare una istanza di liquidazione completa e motivata.

In buona sostanza, la filosofia dell'opera è ben racchiusa nel pensiero in premessa che l'autore ha voluto manifestare: "il soddisfacimento economico del consulente passa attraverso la realizzazione di un rapporto equilibrato tra ausiliario e magistrato: il primo ha l’obbligo di studiare, definire e presentare una richiesta di liquidazione seria, motivata e credibile; il secondo quello di valutarla attentamente riconoscendo, quando ve ne sono le condizioni, utilizzando gli strumenti in suo possesso,  le legittime richieste del primo. Conseguendo così un equilibrio fondamentale e necessario basato sul rispetto per le reciproche funzioni."

VEDI DI PIU' SUL SITO DELL'EDITORE
http://www.maggiolieditore.it/tariffe-e-compensi-ctu.html#product_tabs_description_tabbed 

News

Questo sito utilizza cookie. Continuando a consultare questo sito web acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.