NUOVO CORSO AVANZATO: APPLICAZIONI DELLE TARIFFE DEL CTU

APPLICAZIONI DELLE TARIFFE DEL CTU - Metodologia e casi di studio con applicazioni delle tariffe nei diversi incarichi di CTU, esperto e ausiliario giudiziario

Paolo Frediani ha progettato un nuovo corso di profilo avanzati dedicato a tutti i consulenti tecnici di ufficio: è un Corso di specializzazione per comprendere la normativa e le modalità applicative, attraverso pratiche esemplificazioni, nel combinato con la giurisprudenza delle diverse ipotesi d’incarico per definire e presentare la richiesta di compenso corretta ed adeguata al lavoro svolto. Nell’attuale scenario contraddistinto dalle sempre maggiori difficoltà e responsabilità del consulente tecnico di ufficio, ausiliario giudiziario e perito, appare fondamentale poter conseguire un riconoscimento economico adeguato all’impegno profuso ed al pregio del lavoro fornito.

Ma è ancor più essenziale non incorrere nella possibile decurtazione del compenso al magistrato.

Per questo, per gli ausiliari giudiziari, occorre non solo conoscere la normativa in materia di compensi ma anche ogni possibilità applicativa fornita dal combinato norma/giurisprudenza e le migliori modalità e metodologie applicative per redigere una istanza di liquidazione chiara e motivata.  Come operare nel caso di accertamenti lunghi e complessi, nel caso di assenza di valore della controversia ovvero valore esiguo rispetto alla complessità del mandato? Come calcolare il compenso quando via siano plurime attività o quando si giunga alla conciliazione della vertenza giudiziaria? Quali differenze applicative esistono tra le tabelle art.11 e art.12 del D.m. 30 Maggio 2002 o come regolarsi in materia di estimo quando la stima superi il massimo tabellare o quando vi siano stime di beni diversificati? Come ed in quali casi ricorrono i presupposti per richiedere l’aumento dell’onorario e come compensare l’attività dei propri esperti? Se è corretto applicare le tabelle a percentuale al valore determinato nella relazione peritale ed ancora come regolarsi nei casi d'incarichi nelle procedure di obblighi di fare, di esecuzioni immobiliari e di fallimenti

Il corso, prima attraverso un esame del quadro più aggiornato della giurisprudennza e poi con l'analisi ed il commento i 20 esempi completi di istanze di liquidazione offre puntuali risposte ed indica suggerimenti e qualche piccolo “segreto”  per proporre una richiesta di compensi rispondente alla norma ed ai pronunciamenti della giurisprudenza per conseguire il giusto riconoscimento economico.

Programma (indice sommario, quello dettagliato è inviabile all'ente organizzatore a richiesta):


  • Breve analisi della normativa di riferimento
  • Quadro della giurisprudenza più significativa in tema di compensi del consulente
  • Applicazioni delle tariffe con analisi e commento (22 casi completi)
  • Formulario con istanze particolari


Informazioni utili

I partecipanti al corso, oltrechè la completa raccolta delle slides in formato pdf, avranno la possibilità di scaricare gli esempi trattati nella lezione dal docente in versione editabile (word)

Inoltre a richiesta potranno avere con uno sconto del 30% sul prezzo di copertina il volume dell'autore "Le Tariffe e i compensi del C.T.U." - Maggioli editore, 2017.



La pubblicazione, con il consueto taglio chiaro e pratico di Paolo Frediani, affronta in modo completo ed organico il tema quanto mai delicato ed assai spesso terreno di scontro tra ausiliari e magistrati.

Non si può infatti non rilevare come le tariffe e gli incarichi di CTU sia un rapporto da sempre controverso. Per essere un buon CTU, essere qualificato nel settore tecnico-giudiziario, bisogna essere anche gran conoscitore della materia dei compensi.

Questa è l’idea che ha originato l’opera di Paolo Frediani: quella di fornire uno strumento utile al fine di avere un quadro completo, ragionato e aggiornato sulla materia dei compensi attraverso le modalità applicative suggerite, non solo dalla pratica esperienza acquisita in tanti anni di incarichi giudiziari, ma anche dal particolare e appassionato studio della materia affatto scontata o prevedibile.

Il libro consente, mediante una analisi strutturata per natura di incarico e tipologia di accertamenti richiesti, precisando il profilo consolidato tra norma e giurisprudenza, l’individuazione del migliore “percorso” per ottenere un compenso economico adeguato al lavoro profuso.

Ciò anche proponendo alcuni essenziali suggerimenti e interpretazioni tratte dalla esperienza, dal quadro normativo e giurisprudenziale, che tuttavia – è bene precisarlo – debbono confrontarsi con  le valutazioni del giudice e che quindi – da sole – non garantiscono la certezza dell’accoglimento della proposta del consulente.

L'intento è quello di far cogliere ad ogni consulente la consapevolezza della necessità di indagare la conoscenza della materia dei compensi e l’importanza di presentare una istanza di liquidazione completa e motivata.

In buona sostanza, la filosofia dell'opera è ben racchiusa nel pensiero in premessa che l'autore ha voluto manifestare: "il soddisfacimento economico del consulente passa attraverso la realizzazione di un rapporto equilibrato tra ausiliario e magistrato: il primo ha l’obbligo di studiare, definire e presentare una richiesta di liquidazione seria, motivata e credibile; il secondo quello di valutarla attentamente riconoscendo, quando ve ne sono le condizioni, utilizzando gli strumenti in suo possesso,  le legittime richieste del primo. Conseguendo così un equilibrio fondamentale e necessario basato sul rispetto per le reciproche funzioni."

VEDI DI PIU' SUL SITO DELL'EDITORE
http://www.maggiolieditore.it/tariffe-e-compensi-ctu.html#product_tabs_description_tabbed


News

Questo sito utilizza cookie. Continuando a consultare questo sito web acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.