23 Maggio 1992 - 23 Maggio 2015: PER NON DIMENTICARE. MAI.

Il prossimo 9 Luglio a Roma presso lo Sheraton Golf Hotel si terrà il convegno dal titolo "IL GEOMETRA CONSULENTE TECNICO LEGALE: I NUOVI ORIZZONTI" promosso da: Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, Cassa Italiana Previdenza e Assistenza Geometri, Fondazione Geometri Italiani e GEOWEB S.p.A. Servizi telematici per geometri.
All'evento parteciperà il geometra, nonchè vice presidente GEO.C.A.M., Paolo Frediani con un intervento sul ruolo del CTU nel processo civile.

Qui è disponibile la locandina con il programma del convegno: PROGRAMMA CONVEGNO

Al seguente link è disponibile il sito dell'evento: http://www.ilconsulente.cng.it

Come nel 2012 anche per il 2013 la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Pisa ha affidato i moduli pratici del Corso avanzato di aggiornamento per mediatori professionali al Geom.Paolo Frediani.
Il corso che si è svolto dall' 8 Ottobre al 12 Novembre 2013 presso la Sala audutorum Ricci ha trattao profili giuridici ed operativi per il mediatore professionale.
Le lezioni del Geom. Frediani hanno riguardato la comunicazione ed i suoi effetti, la P.N.L.nelle relazioni e Il conflitto e la percezione.
Nella data del 12 Novembre si è tenuta la valutazione dei partecipanti che ha conncluso il corso.
L'ente camerale pisano è uno dei più attivi a livello nazionale nel settore delle procedure ADR svolgendo un rilevante numero di mediazioni civili, conciliazioni ed arbitrati amministrati vantando un notevolissimo numero di professinisti iscritti ai propri elenchi di mediatori, conciliatori ed arbitri.
Paolo Frediani è formatore professionale dal 1999, ha tenuto più di 300 corsi e nella materia (Conciliazione / mediazione, gestione dei conflitti e comunicazione) ha condotto corsi per il Consiglio Nazionale Geometri e per altre categorie tra le quali Ordini dei Dottori Commercialisti ed esperti contabili, Ordini degli Ingegneri ed Architetti, Amministratori condominiali e Agenti di Polizia locale. Ha svolto la sua prima conciliazione presso la C.C.I.A.A. di Pisa nell'anno 2000. Ha pubblicato manuali sulla materia per Giuffrè editore, Simone editore, per CEDAM con l'ultimissmo trattato sulla mediazione civile e commerciale e per il Gruppo 24 Ore per il quale svolge attività di pubblicista e direttore scientifico di riviste professionali.
Con l'affidamento delle docenze a Paolo Frediani vi è il riconoscimento delle qualità di formatore che il professionista ha acquisito in più di dieci anni di conduzione di corsi nella materia.

 

IL GEOMETRA ED IL CONFLITTO - Istituto tecnico per Geometri A. Manetti - Grosseto 19 Maggio 2012

 Nata già da tempo la collaborazione tra la direzione didattica dell' Istituto Tecnico per Geometri A.Manetti, Grosseto  e il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Grosseto nel cui quadro si svolgono periodicamente incontri con gli studenti, quest'anno l'incontro era rivolto a tutte le 5°classi.

La presidente del Collegio Geom. Paola Borraccelli ispirata da grande iniziative particolarmente verso i giovani, ha chiesto un intervento a Paolo Frediani il quale ha ritenuto di scegliere il tema dell'incontro nell'ambito delle materie che non sono inquadrate  nei cicli didattici come quelle di tutte le attività dei tecnici ai ausilio alla privata e pubblica giurisdizione.

La lezione dal titolo "Il geometra ed il conflitto", che ha suscitato un grande interesse ed un entusiasmo che ha stupito gli stessi organizzatori nei circa 50 studenti, ha avuto riguardo ad una analisi gnerale delle principali procedure giurisdizionali e stragiudiziali di componimento delle controversie pre poi addentrarsi in particolare nella trattazione del conflitto nelle sue diverse dinamiche e stili comportamentali, ai particolari temi della comunicazione umana, della programmazione neuro-linguistica e della percezione che hanno visto gli studenti coinvolti in alcuni casi ed action learning che Paolo Frediani ha voluto far provare loro nonchè ad alcune tecniche di gestione del conflitto.

Grande soddisfazione è stata espressa anche dal corpo docente, dalla preside e dalla Presidente Geom. Borraccelli la quale con la sua fattiva politica di collaborazione con l'istituto consente ai giovani diplomati di avere nel collegio dal Lei presieduto con passione e competenza un sicuro riferimento per il loro futuro professionale.

Al termine dell'evento è stato chiesto di programmare un nuovo incontro sui temi trattati per l'anno prossimo.

 

I partecipanti ed alcuni momenti della seguitissima lezione di Paolo Frediani.

REINTRODOTTA L'OBBLIGATORIETA' DELLA MEDIAZIONE DELEGATA

Con il decreto c.d. "del fare" il governo nel consiglio dei ministri n°9 del 15 Giugno 2013 ha reintrodotto per 5 anni la condizione di procedibilità della domanda giudiziale che era stata abrogata dall'intervento della Corte Costituzionale nell'ottobre scorso. La misura normativa prevede modifiche al vecchio testo normativo (D.lgs n.28/2010) come la eliminazione di tutte le controversie in materia assicurativa, l'inclusione di ufficio di tutti gli avvocati nel ruolo di mediatore, l'organizzazione di un incontro preliminare alla procedura e minori costi del servizio. In ogni caso il provvedimento, segna un grande risultato per lo sviluppo delle procedure ADR nel nostro paese e rilancia in pieno lo strumento come condizione essenziale per il raggiugimento degli obiettivi deflattivi delle cause pendenti (si parla di un milione in cinque anni) dando una importante risposta alla domanda di giustizia dei cittadini in termini di estinzione dei fattori conflittuali e reale soddisfazione degli interessi alla base delle liti. Non secondario appare pure il risultato di dare risposta alle migliaia di mediatori già qualificati ed agli organismi che con la eliminazione dello strumento registravano grossi problemi di ordine operativo.

CORSO SPECIALE IN CTU PER I PERITI ASSICURATIVI (AIPASS - Castellamare di Stabia 16 - 17 Maggio 2013)

Paolo Frediani ha tenuto nei giorni 16 e 17 Maggio 2013 un corso speciale dal titolo "Il consulente tecnico di ufficio" per i periti assicurativi di AIPASS (Associazione Italiana Periti Assicurativi).
Il corso voluto dal Consiglio dell'importante associazione ed organizzato dal Presidente P.A. Milano, si è tenuto presso la città di Castellamare di Stabia sede del sodalizio. Il percorso formativo, per 16 ore formative complessive, specificatamente progettato dal docente, ha trattato la materia sia da un punto di vista rituale che operativo con importanti riflessi sia sulle operazioni di consulenza tipiche del CTU che su quelle tese alla ricerca di un accordo con essenziali riferimenti sul calcolo del compenso. Il corso si è posto quale momento fondamentale formativo e di specializzazione per tutti i periti che intendano svolgere attività di ausilio all'autorità giudiziaria.

Prima edizione del nuovo grande corso di Paolo Frediani "OBIETTIVO COMUNICARE"
La prima edizione del nuovo corso "ObIettivo Comunicare" si è tenuta a
Pisa, Sabato 2 Marzo 2013 presso la sala Dakota dell'Hotel Galilei PIsa.
I 18 partecipanti, nel corso delle otto ore formative, sono stati impegnati in simulazioni, action learning e trattazioni del docente finalizzate a far comprendere gli elementi fondamentali della comunicazione umana, le strategie per migliorare le capacità ed abilità comunicative nonchè aver maggiore consapevolezza delle potenzialità personali.
Grande soddisfazione è stata espressa alla conclusione del corso dai partecipanti.

Un grande programma formativo, un catalogo completo per qualità ed importanza dei contenuti, una formula innovativa.

La Frediani Formazione presenta SEFORM©, seminari ad alto contenuto formativo, una serie di seminari su temi essenziali e di primario rilievo per l’attività del professionista che opera nel settore cosidetto tecnico - legale;

Con questa idea si conferisce alla formazione professionale una connotazione più pratica e diretta, pur nel rigoroso rispetto della qualità dei contenuti e dell’efficacia del momento formativo.

Nella constatazione che professionista non può più sottrarre molto tempo agli impegni professionali per formarsi, con il programma SEFORM©, seminari ad alto contenuto formativo,   si coniuga l’esigenza di contenere i tempi della formazione con la estrema qualità delle sessioni formative grazie alle docenze condotte da figure di primo piano del mondo accademico, istituzionale professionale ed editoriale ed alla particolare formula didattica.

Il Catalogo SEFORM©, seminari ad alto contenuto formativo, è ricco di eventi di rilievo su materie di primaria importanza per tutti i professionisti che operano nel settore tecnico - giuridico, proponendo una diversificazione dei temi trattati dal docente nella dinamica modalità del question-time.

I seminari si terranno il Venerdi pomeriggio dal 18 Gennaio al 10 Maggio 2013 dalle 14.00 alle 19.00 presso il Golden Tulip Galilei, Via Darsena 1, a Pisa.

Maggiori informazioni su questo sito del box dedicato presente nella homepage.

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Pisa ha affidato i moduli pratici del Corso avanzato di aggiornamento per mediatori professionali al Geom.Paolo Frediani.
Il corso che si svolgerà dal 2 Ottobre al 6 Novembre 2012 presso la Sala Ricci tratterà materie specialistiche per il mediatore professionale.

Questo il programma:
2 Ottobre 2012: modulo Giuridico;
9 Ottobre 2012: modulo pratico - La comunicazione ed i suoi effetti;
11 Ottobre 2012: modulo dedicato alla mediazione telematica;
16 Ottobre 2012: modulo pratico - La P.N.L.nelle relazioni;
23 Ottobre 2012: modulo pratico - Il conflitto e la percezione;
30 Ottobre 2012: modulo pratico - La negoziazione cooperativa;
6 Novembre 2012: modulo pratico - Valutazione finale.

L'ente camerale pisano è uno dei più attivi a livello nazionale nel settore delle procedure ADR svolgendo un rilevante numero di mediazioni civili, conciliazioni ed arbitrati amministrati vantando un notevolissimo numero di professinisti iscritti ai propri elenchi di mediatori, conciliatori ed arbitri.

Paolo Frediani è formatore professionale dal 1999, ha tenuto più di 250 corsi e nella materia (Conciliazione / mediazione, gestione dei conflitti e comunicazione) ha condotto corsi per il Consiglio Nazionale Geometri e per altre categorie tra le quali Ordini dei Dottori Commercialisti ed esperti contabili, Ordini degli Ingegneri ed Architetti, Amministratori condominiali e Agenti di Polizia locale. Ha svolto la sua prima conciliazione presso la C.C.I.A.A. nell'anno 2000. Ha pubblicato manuali sulla materia per Giuffrè editore, Simone editore e per il Gruppo 24 Ore per il quale svolge attività di pubblicista e direttore scientifico di riviste professionali.
Con l'affidamento delle docenze a Paolo Frediani vi è il riconoscimento delle qualità di formatore che il professionista ha acquisito in più di dieci anni di conduzione di corsi nella materia

Mediaconciliazione, 123 milioni di risparmi con le camere di commercio
Sono oltre 30 mila i procedimenti depositati presso le 101 Camere di commercio iscritte al Registro del Ministero della Giustizia, 55 al giorno, di cui il 16% risolti in soli 47 giorni lavorativi, con un risparmio stimato di 123 milioni di euro per un valore medio a conciliazione di 96 mila euro. A fare il bilancio di un anno e mezzo di mediazione obbligatoria è Unioncamere, in occasione della 9° edizione della Settimana nazionale della Conciliazione in tutte le Camere di commercio italiane, un sistema che rappresenta oggi il 12% del totale degli organismi abilitati a dirimere le controversie in maniera 'pacifica’ al di fuori delle aule dei Tribunali. Sebbene gli sportelli di conciliazione camerali abbiano gestito in questo periodo il 17,5% dei procedimenti depositati. Se, infatti, si applicasse lo stesso esercizio alla quota dei procedimenti conclusi con successo gestiti da tutti gli organismi di mediazione iscritti al registro del ministero della Giustizia, allora il risparmio stimato salirebbe addirittura a oltre 480 milioni di euro.

Dal 21 marzo 2011 al 30 settembre 2012 sono state 60mila le persone tra imprese e consumatori rivolte al sistema camerale, più di un terzo con procedimenti depositati presso le Camere del Nord Est, un quarto nel Nord Ovest e del Mezzogiorno e il 19% al Centro. Le materie più discusse e risolte sono diritti reali, locazione e risarcimento danni da circolazione veicoli e natanti.

In Italia sono 40mila i mediatori che lavorano all'interno dei 862 organismi abilitati, un "esercito" cresciuto in modo esponenziale visto che nel 2007 erano appena 144. Il 58,6% proviene dall'avvocatura, il 21% è dottore commercialista e il 15,7% appartiene ad altre professioni. Il 2010 secondo i  dati dell'indagine Unioncamere-Consorzio AAster ha fatto da vero spartiacque tra chi lo fa per passione e chi invece per professione.

Tra i mediatori pre-2010, infatti, le motivazioni orientate al guadagno erano al 9,7% salite ora al 26,7% dove ad aumentare è anche la quota di scelte per "ripiego". Insomma i nuovi accreditati presentano un profilo meno idealista e più orientato al mercato e alle speranze di carriera e guadagno. E forse a buona ragione, visto che il fascino del mestiere di mediatore non accenna a diminuire: secondo la ricerca, il 27,6% tra avvocati, commercialisti e notai ha intenzione di conseguire l'abilitazione, il 69% di volersi dedicare a questa attività e solo l'8,7% si dichiara deluso dell'esperienza fatta. È la velocità di risoluzione dei conflitti a rappresentare il principale vantaggio, con il 74,3% dei mediatori che si dichiara soddisfatto del funzionamento di questa forma di giustizia alternativa.

Soddisfatto dei risultati il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, secondo cui "la riforma della mediazione civile e commerciale ha finalmente introdotto con piena dignità questo strumento nel nostro ordinamento giuridico. I risultati dell'attività delle Camere di commercio che proponiamo oggi danno pieno conto  di un impegno più che decennale a favore di una giustizia più a misura della società moderna, costruita sul dialogo anziché sullo scontro".  

"I dati presentati oggi dal sistema camerale sono molto soddisfacenti e dimostrano che la mediazione, nonostante qualche previsione pessimistica, funziona per un numero sempre più ampio di contenziosi e in tempi celeri". Lo ha detto il vicepresidente del Csm, Michele Vietti. "Per quanto riguarda il sistema giudiziario - ha precisato Vietti - è uno strumento a cui guardare con grande favore perché favorisce la deflazione della domanda processuale, che purtroppo intasa il nostro sistema e che dà risposte in tempi irragionevoli". Sul fatto che la mediazione stia diventando un business, Vietti ha risposto "non so se lo sia o meno, ma sembra che i costi siano alquanto calmierati, e penso che la preoccupazione di chi fa parte degli organismi che fanno conciliazione debba avviarsi ad una sempre maggiore specializzazione".

“Per garantire una giustizia veloce, in un percorso alternativo, meglio puntare sugli arbitrati. I Consigli dell'Ordine forense potrebbero istituire camere arbitrali, l'accesso dei cittadini potrebbe essere favorito con contributi agevolati e si darebbe fiato alla giurisdizione". È questa la proposta avanzata dal presidente del Consiglio nazionale forense Guido Alpa nel suo intervento.“La cultura della mediazione deve essere diffusa – ha proseguito Alpa -, ma il sistema disegnato finora richiede più di una modifica e l'esperimento andrà ripensato. A partire dalle necessità di espungere dal novero delle materie affidabili alla mediazione quelle ad alta tecnicalità". "L'arbitrato offerto dagli avvocati darebbe al cittadino la qualità necessaria nella soddisfazione delle giuste pretese", ha concluso Alpa.

Articolo tratto da "Guida al Diritto" del 10 Ottobre 2012.

News

Questo sito utilizza cookie. Continuando a consultare questo sito web acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.